Utilizziamo i cookie per permettere all'utente di usufruire al meglio del nostro sito Internet. Navigando, l'utente accetta l'uso dei cookie da parte nostra. La nostra policy sui cookie
Attiva l'uso di cookie per meglio usufruire del sito Internet. Consenti l'uso di cookie La nostra policy sui cookie

Questi prodotti sono appositamente formulati per offrire un apporto nutritivo adeguato in caso di disturbi gravi o nella fase di guarigione e dovrebbero essere utilizzati solo su consiglio di un veterinario.

Capisco e voglio vedere le Veterinary Diets Torna ai prodotti

ADDESTRAMENTO ALL'OBBEDIENZA E INDIPENDENZA

Come si convince il cucciolo a smettere di abbaiare?

I cuccioli abbaiano per istinto. Spesso l'abbaiare suscita una reazione; il cucciolo sta comunicando in uno dei pochi modi che conosce. Se si cerca di soddisfare le sue esigenze, è possibile che il cane smetta quasi completamente di abbaiare. Assicurarsi che il cucciolo faccia parecchio esercizio fisico, in modo da avere meno energie da spendere abbaiando. Se possibile, evitare di lasciarlo solo troppo a lungo.

Se abbaia, non ricompensarlo o offrirgli cibo, poiché significherebbe incoraggiare questo comportamento. Nemmeno urlare comandi al cucciolo può aiutare: potrebbe anche portarlo ad abbaiare di più facendogli credere che il padrone si stia unendo a lui. Pronunciare invece un semplice comando come "calmo" con un tono di voce pacato. Se smette, fargli i complimenti con entusiasmo e ricompensarlo con uno snack. Imparerà presto che smettere di abbaiare porta solo vantaggi.

Qual è il modo migliore per fare sì che il cucciolo smetta di chiedere cibo?

Il sistema migliore per evitare che il cucciolo chieda cibo mentre la famiglia mangia è, innanzitutto, non offrirgliene. Se per questo consiglio è ormai troppo tardi, è possibile provare a:

  • Dargli il pasto quando la famiglia è a tavola, in questo modo si mangerà insieme;
  • Offrirgli un osso in nylon da masticare mentre si finisce di mangiare;
  • Fargli fare attività fisica prima dei pasti, in modo che sia più propenso a riposare piuttosto che a mangiare;
  • Ignorarlo mentre si è a tavola;
  • Metterlo nella sua cuccia e fare in modo che non esca (questa deve essere l'ultima risorsa).

MATURITÀ

Il momento in cui il cucciolo diventa più indipendente e comincia a delinearsi il suo carattere è un periodo meraviglioso per tutti. Tuttavia, alcune fasi necessiteranno probabilmente di una buona dose di pazienza. Ecco cosa aspettarsi e cosa è possibile fare.

La propria autorità verrà messa in discussione

In natura, un cucciolo dai 4 ai 6 mesi uscirebbe dalla tana per esplorare l'ambiente circostante, imparando a cacciare piccoli animali. Crescerebbe in forza e abilità ogni giorno, diventando sempre più indipendente.

In un ambiente domestico, il cucciolo sperimenta bisogni naturali simili. I suoi istinti lo obbligano a mettere alla prova l'autorità del padrone e a tentare di dominare chi gli sta attorno: padrone, bambini, gatti, chiunque. Tutti, ma specialmente il padrone. Potrebbe inoltre scegliere questa fase per ignorare comandi recentemente appresi o comportarsi male per attirare l'attenzione.

Fargli capire chi comanda

In risposta a questi atteggiamenti è necessario essere fermi e pazienti. È opportuno rinforzare i comandi e ignorare il suo bisogno di attenzioni per un breve periodo a seguito di un cattivo comportamento e riaffermare costantemente il proprio ruolo di capobranco. Se non si desidera che si metta comodo sul divano, non lasciarglielo fare. Se dopo poche settimane si comincia improvvisamente a cambiare le regole, il cucciolo in seguito non le comprenderà. Dunque, spostarlo ogni volta, fino a quando smetterà anche solo di provarci. Fargli i complimenti con entusiasmo quando si comporta bene e magari offrirgli anche uno snack salutare. Il rinforzo positivo, infatti, fa sì che i comportamenti appresi diventino abituali.

Insegnargli a giocare garbatamente

È possibile che il cucciolo voglia vedere fino a che punto si può spingere dando un piccolo morso, quindi qualsiasi gioco che lo incoraggi a mordere è ovviamente inopportuno. In linea generale, è meglio evitare di fare oscillare le proprie dita di fronte al cucciolo in modo provocatorio.

A volte potrebbe anche provare a giocare in modo più fisico, ad esempio invitando a tirare un giocattolo che tiene stretto, strattonando sempre di più e spingendo a fare altrettanto. Giocare in maniera così fisica è possibile, a patto che la situazione sia sotto controllo e moderatamente calma. Quando però il gioco diventa troppo violento è opportuno interromperlo.

Usare il guinzaglio

È essenziale che l'addestramento di base del cucciolo comprenda la camminata al guinzaglio. Iniziare in casa, dove si sente a suo agio ed è possibile tenere sotto controllo l'ambiente circostante. La prima cosa da fare è mettergli il collare e subito dopo offrirgli uno snack, in modo che capisca che indossarlo è una cosa positiva. Evitare di mettergli il collare, toglierlo e offrirgli uno snack, altrimenti tutto ciò che capirà è che lo si stia ricompensando per esserselo lasciato togliere. Mettere qualche snack sano in una ciotola in un lato della stanza e, posizionandosi dall'altro lato, farlo camminare al proprio fianco con il guinzaglio, andando verso la ciotola. Successivamente, provare a camminare con uno snack in mano con il cucciolo al proprio fianco, mantenendo il guinzaglio lento e usando lo snack come esca.

Rendere il processo gradualmente più complesso, evitando però di tirare il guinzaglio, in quanto il cucciolo potrebbe opporre resistenza e si finirebbe rapidamente con l'ingaggiare una sorta di tiro alla fune con lui. Una volta che si ha preso confidenza con l'esercizio in casa, iniziare a fare pratica in giardino, disponibile. Ricordare di essere pazienti e di fargli i complimenti se si comporta correttamente. Il padrone sa bene che non c'è nulla da temere nel camminare al guinzaglio, ma il cucciolo no, a meno che non glielo si dimostri.

Sonno

In questo periodo, mentre continua a mettere alla prova i limiti del proprio padrone, il cucciolo ha bisogno di dormire, e molto. Ormai, sarà di certo già noto che al cucciolo piace passare molto del suo tempo dormendo, ma i lunghi momenti di gioco lo stancano ancora di più, quindi è opportuno lasciarlo riposare.

Nel caso sia necessario incoraggiarlo ad addormentarsi, provare nel modo seguente:

  • Metterlo tranquillamente nel suo lettino e rimanere con lui per un paio di minuti, fino a quando si mette comodo;
  • Quindi uscire dalla stanza chiudendo la porta; se guaisce o si agita, resistere e lasciarlo fare: se è stanco dovrebbe smettere rapidamente.

Per ulteriori consigli o assistenza, consultare il Kennel Club nazionale o un esperto di psicologia del cane.


Ricomincia la ricerca del Product?

Welkom bij EUKANUBA België / Bienvenue sur EUKANUBA Belgique